Il sito utilizza cookies propri e di terze parti. Utilizziamo i cookie per migliorare la navigazione sul sito.

foto_oasi_per_sito_3

Dall'estate 2006 è in piena forma una nuova struttura riservata in particolare ai giovani: l'Oasi Bethlehem - mons Maffeo Ducoli.
Concepita con l’intento di offrire ai giovani e ragazzi soprattutto della diocesi - anche se non solo - un luogo creato a loro misura, spartano e accogliente ad un tempo, dove poter trascorrere giornate o periodi più lunghi, insieme, condividendo attività, preghiera, riflessioni comunitarie, studio personale, svago.
 

Dalla lettera di presentazione di mons. Giorgio Lise
(per diversi anni direttore del Centro "Papa Luciani" ). 

L’abbiamo chiamata “Oasi” a richiamare un luogo di “ristoro per lo spirito”, di “riacquisto delle forze” lungo il cammino della vita; di “sosta rigenerante” in mezzo ai troppi deserti che segnano oggi le esistenze di tante persone; a questo nome abbiamo voluto aggiungere il richiamo a Betlemme, richiamo all’Amore con cui Dio ci ha amati e all’impegno che ne consegue, per noi, di amare allo stesso modo i fratelli (come ci ha ricordato Benedetto XVI nella sua enciclica); ma anche perché questo luogo ristrutturato era una stalla e, in questi prati, si fermano normalmente in autunno greggi di pecore nel loro trasferimento in pianura: insomma questo sito può essere paragonato al “campo dei pastori” nelle vicinanze di Betlemme. In definitiva, però, il nome ci richiama il mistero dell’Incarnazione: un mistero da far divenire “stile di vita” quotidiano.