Il sito utilizza cookies propri e di terze parti. Utilizziamo i cookie per migliorare la navigazione sul sito.

impariamoci il futuro 2014Il Cammino Formativo "Stile Libero" 2014-2015 inizierà Domenica 5 ottobre al Villaggio San Paolo... le iscrizioni sono aperte!

... è l'occasione per iniziare insieme un'esperienza per quanti volessero entrare nella grande squadra dei volontari impegnati al Villaggio S.Paolo e alla Villa Gregoriana!

Un'occasione per TUTTI coloro che hanno già fatto servizio e per quelli che vorranno farlo nella prossima estate 2015.

Se pensi di non riuscire a fare più servizio il prossimo anno, non preoccuparti! Questi incontri possono essere delle occasioni per ritrovarsi e vivere insieme un'esperienza di amicizia.

OBBLIGATORIA l'iscrizione online. SCADENZA ISCRIZIONI: giovedì 2 ottobre.

Le iscrizioni vanno fatte tramite il sito servizi.diocesi.it (Se non hai già un account, una volta entrato, vai su "crea account" e segui la procedura riportata. Dopo la fase di registrazione ti ricordiamo di entrare nella sezione "Attività ed esperienze" per iscriverti all'incontro...)

La quota di partecipazione è di 18€ (tutto compreso, vale anche per chi viene con mezzi propri).

Per scaricare il volantinoclicca qui.

FERMATE DEL PULLMAN

Il pullman effettuerà le seguenti fermate:
6.45 Piazza di Agordo
7.30 Stazione di Belluno
7.40 Viale Dolomiti (Ponte nelle Alpi)

Leopardi legge

Anche quest'anno la redazione del giornalino del Villaggio San Paolo apre i suoi archivi elettronici a coloro che volessero leggere cosa succede in riva all'Adriatico. Il settimanale del villaggio ha cambiato nome, diventando il Sabato del Villaggio in onore sì del Leopardi, ma soprattutto delle centinaia di ospiti che in questa giornata lasciano la nostra struttura ogni settimana. A loro e a chi con nostalgia continua a seguirci da casa anche dopo il rientro si rivolge il nostro periodico, che siamo felici di rendere disponibile a tutti.

[E' sufficiente cliccare sul numero desiderato per visualizzarlo]

Il Sabato del Villaggio - Anno IV - N° 1

Il Sabato del Villaggio - Anno IV - N° 2

Il Sabato del Villaggio - Anno IV - N° 3

Il Sabato del Villaggio - Anno IV - N° 4

Il Sabato del Villaggio - Anno IV - N° 5

Il Sabato del Villaggio - Anno IV - N° 6

Il Sabato del Villaggio - Anno IV - N° 7

Il Sabato del Villaggio - Anno IV - N° 8

Il Sabato del Villaggio - Anno IV - N° 9

Il Sabato del Villaggio - Anno IV - N° 10

Il Sabato del Villaggio - Anno IV - N° 11

Il Sabato del Villaggio - Anno IV - N° 12

impariamoci il futuro 2014  foto di gruppoSerenità e unità, accoglienza e amicizia, collaborazione e condivisione. Questi i sentimenti che si sono respirati e vissuti tra il 20 luglio e il 3 agosto alla Villa Gregoriana, nell'ambito del progetto «Impariamoci il futuro». Per il terzo anno consecutivo, l'Odar ha proposto quest'esperienza di convivenza e fraternità dove chi vi prende parte è invitato a riscoprire nell'altro un atteggiamento di attenzione. A «Impariamoci il futuro» ha partecipato una squadra di una quarantina di persone tra volontari e ragazzi con disabilità, molti provenienti dalla diocesi di Belluno-Feltre, mai come quest'anno però davvero multiculturale: c'erano giovani originari dell'Africa e del Canada, dell'India e della Russia, o provenienti – rimanendo in Italia – da Belluno e Treviso, Milano e Roma.

Leggi tutto...

estate001Nel Salmo 46 il Signore esorta i credenti a vedere le meraviglie che opera per gli uomini, a contemplare il giorno in cui farà cessare le guerre e poi impartisce loro un comando: “Fermatevi e sappiate che io sono Dio”. La Vulgata fedelmente traduce: “Vacate et videte quoniam ego sum Deus”. “Vacate”, cioè fermatevi, da cui l’italiano “vacanza”.
Sì, le vacanze sono giorni in cui ci si ferma, si lascia il proprio lavoro, si abbandonano i riti quotidiani, si parte dal luogo abituale per dimorare in un luogo diverso, più o meno lontano, un luogo “altro”, al mare, in montagna, in collina, visitando città. Questo Salmo – che stamane ho pregato insieme ai miei fratelli e alle mie sorelle – mi ha suggerito che in vacanza, una volta che ci si è veramente fermati per vivere quiete e silenzio, si possono vedere le opere di Dio, ci si può esercitare a contemplarle.
Il rischio, infatti, è quello di vivere le vacanze freneticamente, inventandosi mille cose da fare pur di non fermarsi, di non ascoltare il silenzio, di non cogliersi come creatura che vive e respira in mezzo a tante altre co-creature sulla terra: una terra che a volte si congiunge al mare, una terra sopra la quale si stende il cielo, tenebroso di notte, solare di giorno. Le vacanze, dunque, non sono forse il momento di pensare semplicemente alla terra, al mare, al cielo? Non solo il tempo per cercare di cogliere queste tre dimensioni che costituiscono il nostro quotidiano, ma che nel quotidiano ci sfuggono?

Leggi tutto...

poviglio gregoriana 2014Condividiamo volentieri anche questa foto della parrocchia di Poviglio con don Paolo che è stata ospite alla Villa Gregoriana in questo periodo.

Numerose e belle le esperienze di condivisione e di scambio che ci sono state da questo gruppo ospite e i volontari impegnati nella casa.

Vi invitiamo per esempio a vedere "Michele alle Tre Cime".

Pagina 8 di 48